Oftal Torino Oftal Torino Oftal


Aiutaci ad aiutare




Come? Segnando nell'apposito modulo il codice fiscale dell'associazione


94020940022

Lourdes


Mensile dell'OFTAL

Per iscriverti compila il vaglia postale con: c.c.00253138

8 dicembre 2017: 40° Giornata Lourdiana O.F.T.A.L.
foto news

Per dare solennità alla sua 40° Giornata Lourdiana l’O.F.T.A.L. di
Valsusa ha scelto il Santuario diocesano di Mompantero; è dal 1977
infatti, per illuminata iniziativa degli allora responsabili del gruppo
di Susa, che ammalati, pellegrini e personale dell’Associazione insieme a
familiari ed amici si sono ininterrottamente incontrati, ogni 8
dicembre, per pregare insieme Maria Immacolata e per condividere una
giornata di amicizia e di allegria.

Per l’affettuosa e convinta partecipazione di molti, anche dell’OFTAL torinese, la Giornata Lourdiana a Susa è diventata negli anni un appuntamento fisso, atteso e ricordato da quanti hanno condiviso, anche solo tramite un familiare, il dono prezioso della partecipazione ad un pellegrinaggio a Lourdes.

Sono passate le generazioni, ed è sempre una grande gioia ritrovarsi, vedersi riuniti (a volte nonni, genitori e nipoti magari tutti barellieri o dame), scambiarsi notizie e innalzare al Signore un unico grande ringraziamento, un’unica grande offerta della propria vita, che sia giovane e spensierata o che sia segnata dalla prova e dalla malattia.

Il Santuario della Madonna del Rocciamelone, che come valsusini sentiamo la “nostra” Madonna, ci ha accolti per il S.Rosario meditato e per la S.Messa celebrata dall’assistente spirituale don Luca Ramello, che con la forza della fede e il calore umano che lo contraddistingue ha esortato tutti a ripetere i nostri SI’ a Dio nelle vicende di ogni giorno.
La preghiera di tutti è stata rivolta a Dio anche in suffragio di Tonino Petrera, Lia Debortoli, Ciardiello Michelangelo e Giuseppe Marras che ci hanno recentemente lasciati.
La giornata è continuata “da Camillo”, dove si è consumato insieme il pranzo del quarantennale e dove si è giocata la tradizionale e festosa tombola pomeridiana, animata dall’entusiasta Maurizio Pisu, e dispensatrice di ricchi doni messi a disposizione e confezionati dal gruppo degli organizzatori; lo spazio era stretto e ha purtroppo obbligato alcuni a sistemazioni non comode ma… per l’Immacolata questo e altro!

Conserviamo il ricordo della arricchente esperienza vissuta a Mompantero nella bella immagine della statua della Madonna che ci guarda dal monte Rocciamelone a 3230 metri di altezza, distribuita alla fine della S.Messa.


Alessandra Masino